Amantea: immigrati dimenticati dallo Stato

Sono in 147, ospitati in questo hotel di Amantea, dismesso ma in ottime condizioni. Sono immigrati provenienti quasi tutti dal centro Africa. Tutti richiedenti asilo politico. Ma da maggio nessuno si è occupato di loro. Qui vivono bene, anche se originariamente dovevano essere solo in 40. Ma le stanze sono pulite e spaziose, ci sono tutti i servizi e si mangia anche bene, ci dicono. Magari l’unico problema è che se hanno bisogno di cure mediche, la richiesta viene esaudita in ritardo. E per questo hanno anche imparato a cavarsela da soli, utilizzando l’infermeria dell’hotel. Ma quello che vogliono è conoscere il loro futuro. Hanno anche protestato vivacemente, durante l’estate. Adesso sono quasi rassegnati: sembra che tutti si siano scordati di loro, sospesi come in un limbo. Dopo diversi mesi, in vacanza forzata, ancora non sanno se la loro richiesta di asilo politico sarà accettata.

Permalink link a questo articolo: https://www.wdi.it/amantea-immigrati-dimenticati-dallo-stato/