Catanzaro: Mons. Bertolone è il nuovo Arcivescovo

L’annuncio ufficiale ha sancito la nomina di S.E. Mons. Vincenzo Bertolone a nuovo Arcivescovo della Diocesi di Catanzaro-Squillace, in sostituzione di S.E. Mons. Antonio Ciliberti, che lascia per raggiunti limiti di età, dopo aver guidato l’arcidiocesi catanzarese dal 2003. Mons. Bertolone, che ha 64 anni, è originario di San Biagio Platani, in provincia di Agrigento. E’ un religioso della Congregazione dei Servi dei Poveri e, recentemente, ha sostituito Mons. Domenico Mogavero, vescovo di Trapani, quale postulatore della causa di beatificazione di Padre Pino Puglisi, ucciso dalla mafia a Palermo. Il neo-arcivescovo non era presente al momento dell’annuncio, e ha affidato il suo saluto ad una lettera. Il sindaco di Cassano Ionio e consigliere regionale, Gianluca Gallo, ha già annunciato di aver proposto ai gruppi consiliari ed alla presidenza del consiglio comunale di concedere la cittadinanza onoraria a Mons. Bertolone, che ha retto la diocesi cassanese per 4 anni.

Permanent link to this article: https://www.wdi.it/catanzaro-mons-bertolone-e-il-nuovo-arcivescovo/

Cosenza: Mons. Bonanno nuovo Vescovo di San Marco Argentano-Scalea

Con la celebrazione di consacrazione, che si è tenuta nel duomo di Cosenza, Mons. Leonardo Bonanno, ex vicario generale della diocesi cosentina, è diventato il nuovo Vescovo della diocesi di San Marco Argentano-Scalea. Mons. Salvatore Nunnari, Arcivescovo di Cosenza, con il mandato del Papa che è stato letto dal Cancelliere della Curia, Don Cosimo De Vincentis, ha ordinato il nuovo vescovo in una celebrazione alla quale hanno preso parte tutti i vescovi della Calabria. Presente anche l’ex Vescovo di San Marco Argentano, Mons. Domenico Crusco, da oggi vescovo emerito. Una grande folla di fedeli, insieme alle autorità civili e militari, ha partecipato al rito che, dopo trentatre anni, si è ripetuto nella Cattedrale di Cosenza, da poco restaurata.

Permanent link to this article: https://www.wdi.it/cosenza-mons-bonanno-nuovo-vescovo-della-diocesi-di-s-marco-argentano-scalea/

Lamezia Terme: Regione Calabria, domani è il giorno di Next

L’appuntamento è per domani, sabato 26 marzo, al Centro Agroalimentare di Lamezia Terme. E’ qui che si svolgerà il meeting “Next, Epidemia Giovanile”, un evento pubblico riservato ai giovani tra i 15 ed i 35 anni. Saranno loro che porteranno idee nuove e fresche da trasformare poi, si spera, in provvedimenti di legge regionali. L’idea è nata l’anno scorso, per dare davvero spazio all’inventiva delle nuove generazioni. La novità di questa edizione, che vuole rappresentare una contaminazione positiva di idee e programmi per il futuro, è legata all’opportunità che viene data ai ragazzi di poter scegliere, attraverso un sistema di voto durante il meeting, 6 o 7 progetti che la Regione si impegnerà a finanziare. Al Centro Agroalimentare di Lamezia Terme, oltre all’Auditorium principale, saranno allestite tutte le altre sale a disposizione della struttura. A condurre l’evento, dove saranno anche illustrati gli impegni della Regione in tema di politiche giovanili, lavoro e occupazione, scuola, università e cultura, saranno Francesco Facchinetti, noto conduttore televisivo e radiofonico, e Angelo Baiguini, storico ed apprezzato speaker radiofonico.

Permanent link to this article: https://www.wdi.it/lamezia-terme-regione-calabria-domani-e-il-giorno-di-next/

Rossano: il candidato del Centrodestra è Giuseppe Antoniotti

Rossano è un altro dei grossi centri del cosentino che dovrà scegliere il suo nuovo sindaco. Nel centrosinistra ancora le decisioni non sono state prese, ma il centrodestra ha le idee chiare: la coalizione formata da PDL, UDC e MPA sosterrà Giuseppe Antoniotti, che in passato è già stato assessore comunale.

Permanent link to this article: https://www.wdi.it/rossano-il-candidato-del-centrodestra-e-giuseppe-antoniotti/

Cosenza: CircOLIamo, sensibilizzazione sull’olio esausto

L’olio lubrificante usato è un rifiuto pericoloso che deve essere smaltito correttamente. Se utilizzato in modo improprio può essere estremamente dannoso per l’ambiente e per la salute umana: basti pensare che 4 chili di olio, ovvero il cambio di un’auto, se versati in mare possono coprire una superficie grande quanto un campo di calcio. E così è nata l’idea di realizzare una carovana di sensibilizzazione, che sta attraversando l’Italia. Si chiama “CircOLIamo” e ha fatto tappa anche a Cosenza. Si tratta di una vera campagna educativa e informativa itinerante, ideata dal Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati. Perchè l’olio usato può essere proficuamente recuperato. A bordo del grande tir promozionale che ha sostato in piazza dei Bruzi si sono svolti diversi incontri con cittadini e scolaresche, perchè tutti capiscano quanto è importante non inquinare.

Permanent link to this article: https://www.wdi.it/cosenza-circoliamo-sensibilizza-sullolio-esausto/