Sibari: rapina a furgone postale, bottino di 800.000 euro

Un ingombrante camion ha bloccato il sottopasso. Due auto hanno impedito al furgone di fare marcia indietro. Poi sono scesi alcuni uomini incappucciati che hanno sparato alle gomme del mezzo. Per le guardie giurate non c’era molto da fare se non arrendersi. L’azione di commando di un addestrato gruppo di rapinatori ha fruttato loro un bottino di 800.000 euro. Erano i soldi prelevati da una banca di Villapiana e che dovevano essere trasportati a Catanzaro. Tutto si è svolto in pochi attimi. Il luogo era stato evidentemente scelto con molta accuratezza. Siamo a Sibari, nel territorio di Cassano Ionio, su una stradina che immette sulla Strada Statale 106. I rapinatori dovevano conoscere bene il percorso del furgone portavalori e sapere anche che avrebbe trasportato una cifra ingente. A poca distanza dal luogo della rapina sono state poi trovate, bruciate, come da copione, le due auto, una Punto e una Uno, utilizzate per la fuga. Il camion era stato invece rubato nei mesi scorsi a Corigliano Calabro. Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, ad agire sarebbero state almeno sei persone, con il volto coperto ed armate di fucili e pistole. I rapinatori si sono impossessati anche delle armi e dei giubbotti antiproiettili delle guardie giurate.

Permalink link a questo articolo: https://www.wdi.it/sibari-rapina-a-furgone-postale-bottino-di-800-000-euro/