Ott 19

Cosenza: carcere, presentati i racconti dei detenuti

Il progetto ministeriale “Liberi di leggere” trova il suo epilogo nel percorso rivoluzionario di scrittura creativa, nato nella casa circondariale di Cosenza e Paola. “Controluce, racconti dal carcere”, a cura della giornalista Rosalba Baldino, è il libro-riflessione, nato dalle penne di 40 detenuti scrittori e recensito da altrettante autorità, giornalisti e personaggi della cultura calabrese. La scrittura, dunque, diventa terapia di gruppo, un ponte tra interno ed esterno. Il libro, promosso dall’associazione LiberaMente, è legato con un filo diretto ad altre importanti iniziative culturali che hanno preso vita all’interno del carcere cosentino. Prima fra tutte, la biblioteca con due sale di lettura. Un’iniziativa, questa, che sottolinea quanto l’evasione della mente, attraverso scrittura e lettura, renda liberi. Altri saranno gli step futuri che procederanno in questa direzione. “In nome del padre” sarà il nome del prossimo progetto di scrittura autobiografica.

Ott 17

Cosenza: Camera di Commercio, “Giornata della Trasparenza” 2017

La Camera di Commercio di Cosenza continua a muovere passi in avanti. In occasione della Giornata della Trasparenza, si sottolinea l’importanza di alcuni punti di forza della Camera. Opendata, openimpresa ed accessibilità sono le parole chiave del piano di lavoro dell’ente camerale, che mette insieme due anime: pubblico e privato. Grazie a queste iniziative, votate alla trasparenza, la Camera di Commercio di Cosenza sarà protagonista della conferenza internazionale promossa a Parigi dall’OCSE, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico. Durante la giornata della trasparenza alla Camera di Commercio, è stato premiato, tra le imprese cosentine, il sito più smart della provincia di Cosenza, realizzato con la Fondazione Istituto Tagliacarne nell’ambito del progetto nazionale “Eccellenze in Digitale 2017”.

Ott 16

Cosenza: Comune, presentato “Cosenza Cultura”

Si chiama “Cosenza Cultura”, il progetto messo in campo dall’Amministrazione comunale con l’intento di raggruppare sotto un unico brand tutte le espressioni culturali cittadine. “Cosenza Cultura” è “un’opera aperta”, che potrà arricchirsi nel tempo di nuovi protagonisti, espressione della dinamicità culturale della città bruzia.

Ott 16

Aprigliano: conclusa la seconda edizione delle “Giornate Pantiane”

Aprigliano, uno dei comuni più estesi della Sila cosentina, ha celebrato, con due intense giornate, uno dei suoi figli più illustri: Duonnu Pantu. Tante le iniziative messe in campo, grazie all’efficace sinergia tra la pro-loco e l’amministrazione comunale che, per la seconda edizione delle “Giornate Pantiane”, hanno voluto proseguire il percorso artistico-culturale intrapreso lo scorso anno. Dopo il convegno studi che, nell’approfondire la figura di Carlo Cosentino, ha esplorato l’antica lingua del cenacolo apriglianese del ‘600, una singolare gara tra le diverse frazioni ha proposto la cucina storica pantiana. Ad esaltare la “lingua apriglianese c’è stata anche una piece teatrale dal titolo “Fortissimamente volli”, a cura de “Lamalacumpagniateatroduonnupantu”. Le due giornate sono state concluse da Otello Profazio, ospite d’onore della cerimonia di premiazione del 2° concorso letterario di poesia e drammaturgia “Duonnu Pantu”.

Ott 14

Cosenza: Regione Calabria, Mario Oliverio illustra lo studio del nuovo ospedale

E’ stato questo il punto di partenza del presidente della Regione, Mario Oliverio, nell’illustrare lo studio di fattibilità per la realizzazione del nuovo ospedale di Cosenza. Le ipotesi in esame per la scelta del sito sono tre: quella di Vaglio Lise, indicata dallo stesso presidente Oliverio, in quanto al centro di una serie di infrastrutture viarie, di mobilità e di trasporto, quella indicata dal sindaco Occhiuto, che prevede la riqualificazione dell’area dell’Annunziata, ed infine la terza soluzione, indicata dagli stessi progettisti, che riguarda l’area intorno allo stadio, nei pressi delle cupole geodetiche. Le tre ipotesi, corredate da pro e contro e da un’analisi dei costi economici da sostenere, saranno esaminate in maniera oggettiva ed entro la fine di dicembre dovranno portare alla scelta definitiva del sito. Il progetto del nuovo ospedale di Cosenza punta a creare una moderna infrastruttura ospedaliera, proiettata nel futuro e al passo con i tempi. Ma dovrà anche essere riqualificata l’area dell’attuale ospedale dell’Annunziata, per una nuova destinazione d’uso.

Post precedenti «