Dic 10

Cosenza: presentato un libro su Giacomo Mancini, scritto dal figlio

A Giacomo Mancini,”leone socialista”, statista davvero pragmatico e che seppe proiettare Cosenza in una dimensione europea, suo figlio Pietro ha dedicato un libro-racconto, in occasione dei 100 anni della sua scomparsa. “Mi pare si chiamasse Mancini”: questo il titolo del volume, presentato sul Terrazzo Pellegrini di Cosenza. Si racconta, tra storia e aneddoti, la vita del socialista cosentino che, da ministro, seppe anche imporsi sulla scelta del vaccino per la poliomielite. E proprio da quell’episodio nasce il titolo del libro.

Dic 08

Cosenza: inaugurato il Villaggio degli Elfi alla Villa Vecchia

Una delle tappe più importanti delle “Buone Feste cosentine” è stata l’apertura del Villaggio degli Elfi, all’interno della Villa Vecchia, dove sono concentrate le attività che l’Amministrazione comunale ha pensato per i bambini e per le loro famiglie durante il periodo natalizio. All’interno del Villaggio, sono tante le attrazioni: c’è l’Ufficio Postale di Babbo Natale, dove i bambini potranno imbucare le loro letterine, e poi la sala cinema, la sala lettura e i laboratori creativi ed artistici. Il Villaggio degli Elfi sarà aperto tutti i giorni fino all’8 gennaio, la mattina dalle 10,30 alle 13,00 ed il pomeriggio dalle 15,30 alle 18,30, e per tutto il periodo saprà regalare ai visitatori momenti di grande suggestione e coinvolgimento.

Dic 08

Cosenza: Villa Rendano, un libro sulle minoranze etniche

A Villa Rendano, nel cuore del centro storico di Cosenza, continuano gli appuntamenti con il “Progetto dialoghi crea(t)tivi”. L’ultimo incontro in ordine di tempo è stato dedicato all’analisi del libro di Maria Brandon Albini. L’intellettuale italo-francese, con sguardo profondo, fa un viaggio tra etnografie, minoranze linguistiche, usi e tradizioni di un Sud ricco di cultura e di vita.

Dic 07

Cosenza: presentati i risultati del progetto “Prove di Volo”

Sono ben 41 le persone con disabilità coinvolte, e con successo, nel progetto pluriennale “Prove di Volo”, finanziato dal Dipartimento della gioventù e del Servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzato dall’Associazione di Volontariato “Gli altri siamo noi”. L’obiettivo era quello di favorire l’inclusione sociale di giovani e adulti con disabilità intellettiva. I risultati sono questi: prodotti che adesso andranno sul mercato. E magari diventeranno, subito, dei bei regali di Natale. Il progetto si è avvalso della collaborazione dell’Asp di Cosenza e della Regione Calabria. Nasce dunque, adesso, una cooperativa che, partendo dal progetto “Prove di Volo”, si chiamerà “Volando Oltre” e sarà una vera impresa, assolutamente inclusiva, in cui lavoreranno persone con e senza disabilità. Per dimostrare che, se si vuole, anche un sogno può diventare realtà.

Dic 07

Cosenza: Comune, le nuove app dell’Amaco

Cosenza si conferma città in evoluzione costante, sempre più smart, easy, interattiva ed al passo con i tempi. “Iparcs” e “bus amaco”, le app per smartphone, sono le ultime nate in città, frutto del partenariato tra Comune di Cosenza, Amaco, Università della Calabria e la società VIMA. Le due app, all’interno del progetto più ampio di città a mobilità sostenibile, facilitano due tipi di servizi con un solo clic, incentivando così l’uso del mezzo pubblico e migliorando la vita dei cittadini e dei turisti.

Post precedenti «